Seleziona una pagina

Alimentazione

mela lightCome tutti gli sport, anche il golf necessita di una corretta alimentazione, sia per fornire al nostro organismo il corretto apporto energetico durante la gara o l’allenamento, sia per preservare la nostra (sì, quest’articolo è stato redatto per voi da un appassionato golfista che di professione fa il dietista-dietologo applicato) massa muscolare ed utilizzare il grasso corporeo depositato a scopo energetico.
Il dispendio calorico del golfista è lungo, continuo e diviso TRA MENTE E CORPO, di conseguenza occorre nutrire alla perfezione il suddetto DUALISMO.

Calo glicemico, quindi di zuccheri nel sangue, e calo di sali minerali sono la maggior causa di un’errata performance sportiva: è automatico quindi comprendere che il digiuno sia la più sbagliata pratica da seguire da coloro che lo praticano.

È impossibile consigliare un’alimentazione valida per tutti, però, seguendo alcune buone pratiche, sicuramente potreste trovarne un sicuro giovamento che vi permetterà di essere più atletici, concentrati, in forze… e di migliorare sensibilmente la tenuta di gara e il vostro score.

Chi pratica il golf spende come media 5,8 Kcal al minuto, portando il corpo, in un ora, a bruciare circa 380 Kcal ( media calcolata per un uomo di circa 30 anni alto 1,70 cm che pesa circa 70 Kg ).

L’alimento più importate per noi golfisti è certamente l’ACQUA, dovremmo portare dietro almeno 2 litri d’acqua ( in inverno, primavera e autunno) raddoppiandone la quantità durante il periodo estivo, magari aggiungendovi un piccolo integratore minerale in bustine a base di Potassio ( no a preparati colorati già pronti in bottiglia).

È naturale che dopo circa 5 buche il fisico subisca un relativo calo energetico, dunque sta a noi recuperare mangiando un altro alimento ideale per tutti, la FRUTTA: essa apporta tutto ciò di cui abbiamo bisogno durante l’attività fisica: zuccheri semplici che però non appesantiscono, sali minerali, acqua e protettori naturali contro lo stress, gli antiossidanti!

Anche la prima colazione è di fondamentale importanza: mai arrivare a digiuno ma preferire magari una colazione a base di latte o yogurt + pane o altri prodotti da forno non troppo elaborati ( fette biscottate, biscotti secchi non frollini, cereali per colazione) più macedonia di frutta fresca o un succo di frutta 100% (potete anche portarvelo dietro nella sacca ed utilizzarlo in alternativa con la frutta ogni 5 buche circa).

Se il golfista ha la possibilità di pranzare ( magari se la partenza è verso le 12,15 o più tardi ) si può, circa un’ ora prima prendere un piatto di pasta, o altri cereali come il riso, al pomodoro e parmigiano o con altro condimento SEMPLICE, evitando alcool e bevande zuccherine gassate per non rischiare disidratazione durante la gara/allenamento.

Al termine della gara è necessario un recupero di energie, il tutto può essere rappresentato da un abbondante piatto a base di verdure fresche, un secondo piatto meglio se a base di pesce e un buon piatto di cereali!

P.S. CONSIGLIO SPECIALE PER VOI: Due alimenti in particolare sono noti per fornire energia sì al corpo, ma soprattutto alla mente: sono le NOCI ( anche dal punto di vista energetico) e i MIRTILLI ( anche dal punto di vista protettivo verso lo stress ossidativo). Certificato da studi epidemiologici, è stato dimostrato che questi due alimenti in particolare rafforzano la concentrazione e funzionano da protettori naturali per il nostro fisico .

Grazie per aver consultato questa sessione, spero che queste norme di alimentazione speciale per il golf vi siano state utili.

Vostro “collega golfista”

Dott. Andrea Terrinoni

Dietista, sp. In Dieta Mediterranea.