Seleziona una pagina

Glossario

 

Across – Esecuzione non corretta dello swing, con il bastone che si allinea a destra del bersaglio.

Address – Posizione del corpo rispetto alla palla

Agente estraneo – Qualsiasi persona, cosa o animale che non faccia parte della partita, che vada ad interferire con la palla.

Air shot – Quando nel colpire la palla questa viene mancata.

Albatross – Punteggio inferiore di tre colpi rispetto al PAR di una buca.

Alza-pitchmark – Attrezzo utilizzato per riparare i pitchmark.

Approccio – Colpo giocato in prossimità del green, per avvicinarsi il più possibile alla buca.

Arbitro – Colui che consente l’ applicazione e l’esatta interpretazione delle regole durante una gara.

Asta – Paletto di metallo o resina, con una bandiera alla sommità, per permettere l’individuazione della buca.

Avant-green – Parte del fairway che circonda il green.

Backspin – Rotazione all’indietro della palla dovuta all’effetto impartito al colpo.

Backswing – Prima parte dello swing, durante la quale si porta il bastone all’indietro e verso l’alto.

Bandiera – Ubicata sopra l’asta, indica generalmente porta indicato il numero della buca.

Birdie – Punteggio inferiore di un colpo, rispetto al PAR di una buca.

Bogey – Punteggio superiore di un colpo, rispetto al PAR di una buca.

Bounce – Suola arrotondata del sand wedge

Buca – Può indicare sia il foro nel green, nel quale viene finalizzato il gioco, oppure il percorso che dal battitore conduce al green.

Bunker – E’ una buca riempita con sabbia, posta a protezione di un green o lungo il percorso di una buca..

Caddie – Colui che porta la sacca ad un giocatore, tra i professionisti è anche un suo consulente nel gioco e nella strategia.

Caddie master – Responsabile del deposito delle sacche e dei caddie.

Campo – Area nella quale viene praticato il gioco.

Campo pratica – E’ una parte del campo in cui è permessa la pratica del gioco lungo.

Carrello – E’ un attrezzo sul quale viene fissata la sacca, può essere elettrico o manuale.

Cart – E’ una microcar adibita al trasporto lungo il percorso di sacche e giocatori

Chip – Colpo di approccio che si solleva di poco dal terreno, è un colpo a correre

Chip and run – Come sopra ma giocato da una distanza maggiore.

Clubhouse – Edificio nel quale sono ubicati presidenza,direzione,segreteria,spogliatoi, bar, ristorante, deposito sacche e servizi vari.

Colpo – Movimento effettuato per colpire la palla

Colpo a correre – Colpo che si solleva poco dal terreno e rotola lungo di esso.

Compressione – Indica la durezza della parte centrale o nucleo della palla.

Consiglio – Il consiglio può essere dato solo da un compagno di squadra o da un caddie.

Course rating – E’ un parametro che indica la difficoltà di un campo per giocatori di alto livello tecnico.

CSA – E’ un correttivo che si applica sui risultati di una gara, basato sulla media degli score, può essere di segno positivo o negativo.

Custodire l’asta – Si tratta di sorreggere l’asta, mentre un altro giocatore effettua un put da lunga distanza.

Data – Quando la palla è talmente vicina alla buca, da considerarla di fatto imbucata e pertanto non se ne reputa la necessità di pattarla, vale solo per le gare match play.

Divot – E’ la zolla di terreno alzata nell’esecuzione di un colpo.

Dogleg – Buca con percorso non rettilineo dalla quale non è possibile vedere la bandiera.

Doppio bogey – Quando la buca è stata chiusa con due colpi sopra PAR.

Dormie – In un incontro di match play quando un giocatore ha un vantaggio di tanti colpi quante sono le buche restanti.

Downswing – E’ il movimento di ritorno discendente dello swing, fino all’impatto con la palla.

Draw – Uno dei nove voli della palla, si ha quando la palla effettua una traiettoria da destra a sinistra

Driving range – E’ l’equivalente del campo pratica.

Droppare – Rimettere in gioco una palla per ovviare ad un ostacolo o per altre condizioni previste dalle regole.

Driving contest – E’ una gara nella gara, nella quale viene premiato chi ad una buca stabilita effettua il colpo di lunghezza maggiore (solo in fairway).

Eagle – Punteggio quando la buca è chiusa con due colpi sotto al PAR.

EGA – European Golf Association, indica il sistema di handicap adottato attualmente.

Etichetta – E’ un insieme di regole che riguarda il comportamento in campo, il rispetto dell’avversario e la sicurezza.

Executive – E’ un percorso complementare a quello principale di un campo.

Faccia – Parte del bastone che viene a contatto con la palla.

Fade – uno dei nove voli della palla con traiettoria da sinistra a destra.

Fairway – Parte del campo accuratamente rasata nella parte centrale di una buca.

Finish – Parte conclusiva dello swing.

Flappa – Quando si colpisce il terreno in anticipo, alzando una zolla consistente.

Flop shot – E’ un approccio molto alto che si gioca in prossimità del green

Flyer – Colpo giocato dal rough che effettua una distanza eccessiva.

Follow through – Parte dello swing che segue immediatamente l’impatto con la palla.

Fore – Si urla per avvertire di una palla giocata fuori dal percorso ordinario e potenzialmente pericolosa.

Fuori limite – E’ una parte al di fuori del percorso dove non si può giocare la palla.

Gioco corto – Sono i colpi giocati intorno al green vedi chipping e pitching.

Gioco lungo – Sono i colpi giocati a notevole distanza e quindi di avvicinamento alla buca.

Giro convenzionale – E’ il giro costituito dalle buche nell’esatto ordine per completare una gara.

Green – E’ la parte più finemente ed accuratamente rasata del campo in cui è posta la buca.

Green fee– E’ il prezzo variabile naturalmente per campo di ingresso per potervi giocare.

Green in regulation– Significa raggiungere un green in modo da concludere la buca con al massimo altri due colpi, esempio un PAR 3 in uno, un PAR 4 in due ed un PAR 5 in tre.

Greenkeeper – E’ il responsabile delle condizioni di un campo, è un esperto in agronomia e come tale cura la stato dell’erba, ma anche delle altre componenti di un campo.

Grip – Impugnatura del bastone.

Handicap – Non è altro che il vantaggio che ha un giocatore rispetto al campo.

Hole in one – E’ una buca completata in un solo colpo quindi generalmente un PAR 3.

Impedimenti sciolti – Sono oggetti naturali non ancorati in modo fisso al terreno.

In bandiera – Si dice di una palla che dopo un colpo si posiziona nelle vicinanze di una buca.

Lie – Ha un doppio significato può indicare il posizionamento della palla nel terreno, oppure l’inclinazione di un bastone rispetto ad un piano orizzontale.

Linea – Detta anche linea del put è appunto la linea che intercetta in green la palla la buca per proseguire oltre.

Links – Campi caratterizzati al di fuori del rough da sterpaglie dalle quali è estremamente difficile giocare.

Loft – Inclinazione verticale della faccia di un bastone.

Lordo – E’ dato dal numero di colpi che un giocatore ha effettuato nel suo giro non decurtato del proprio handicap.

Marcatore – Giocatore che effettua il conteggio dei colpi di un compagno di gioco.

Marchino – O ball-marker è un piccolo oggetto generalmente circolare, che si piazza dietro la palla in un green per sollevarla ed impedire che interferisca con il put degli altri giocatori.

Marshall – Nei tornei tra professionisti è addetto al controllo del pubblico.

Mulligan – In allenamento la possibilità di ripeter un colpo sbagliato

Nearest to the pin – Nelle gare tra dilettanti è un premio a chi in un PAR 3 si avvicina di più alla buca con il colpo dal tee shot.

Netto – E’ il punteggio finale decurtato dell’handicap di gioco.

Offset – E’ l’arretramento della faccia del bastone rispetto allo shaft.

One putt – E’ il put imbucato al primo colpo

Onore – E’ il diritto di iniziare una buca, concesso al giocatore che ha terminato la precedente con il minor numero di colpi.

Ostacolo – E’ costituito in un percorso, da ostacoli per aumentare la difficoltà di una buca, quali bunker ed ostacoli d’acqua.

Ostruzione – Qualsiasi oggetto artificiale che ostacoli il gioco. Può essere movibile o inamovibile. In entrambi i casi si può ovviare all’ostruzione senza penalità.

Overswing – E’ uno swing estremamente lungo che porta la faccia del bastone all’apice, a puntare verso il terreno.

Par – Numero di colpi ideale per concludere una buca.

Passo – Diritto di sopravanzare una squadra lenta che intralcia le normali tempistiche di gioco.

Penalità – Colpo da aggiungere allo score a causa di un’infrazione alle regole. .

Piazzare – E’ una regola che si usa frequentemente in inverno o nei campi con forti irregolarità del terreno che consente di marcare la palla e piazzarla in condizioni migliori ( max 20 cm circa).

Pitch and run – E’ un approccio giocato prevalentemente a correre in prossimità di un green.

Pitch mark – E’ il danno causato dall’impatto della palla sul green, deve essere accuratamente riparato con l’apposito strumento.

Pitching green – E’ una zona destinata alla pratica di questo colpo.

Prime nove – E’ la conclusione della metà di un giro convenzionale.

Pro am – Gara nella quale uno o più dilettanti giocano insieme ad un professionista.

Pro shop – Negozio ubicato generalmente in club house e dedicato alla vendita di articoli per il golf.

Prova – E’ uno swing effettuato per provare un colpo.

Provvisoria – Palla che un giocatore può mettere in gioco, senza penalità, quando pensa che la palla giocata in precedenza sia di fatto introvabile.

Putting green – E’ una zona destinata esclusivamente alla pratica del put.

R & A – Il Royal & Ancient Golf Club di St. Andrews, organo che emette le regole ufficiali per l’Europa, l’Asia ed il Commonwealth.

Rattone – E’ un colpo mal riuscito che effettua una traiettoria bassa rasente il terreno.

Recupero – Sono quei colpi che in particolari condizioni di difficoltà ci permettono di completare il gioco di una buca.

Regole locali – Sono una serie di regole che vengono adottate in un campo per determinate condizioni di un percorso.

Release – L’attraversamento della palla con gli arti superiori.

Rough – E’ una parte del campo al di fuori del fairway a seconda dell’altezza di taglio si distingue in primo e secondo taglio di rough.

Sbordare – Quando una palla percorre l’oro di una buca senza cadervi.

Scanalature – Righe parallele incise sulla faccia dei bastoni per imprimere il backspin alla palla.

Scimmia – Si dice quando una palla colpisce ostacoli, in particolar modo degli alberi e ritorna in una zona ottimale del percorso.

Score – E’ il punteggio ottenuto in una gara, si definisce in questo modo anche il foglio su cui vengono segnati i colpi (scorecard).

Scratch – Il giocatore che ha un handicap di gioco pari a zero.

Seconde nove – Le seconde nove buche di un percorso.

Set – Si definisce in questo modo una serie completa di ferri

Shaft – Canna che collega il grip alla testa del bastone

Shotgun – E’ una gara nella quale le partenze vengono effettuate su più buche contemporaneamente.

Slope rating – Indica la difficoltà di un campo per giocatori di handicap medio alto.

Socket – Errore che consiste nel colpire la palla nel punto di attacco tra lo shaft e la testa del bastone.

Soft spikes – Sono i chiodi in gomma posti al di sotto della suola della scarpa per impedire di scivolare.