Seleziona una pagina

Come iniziare

In collaborazione con Carlo Santini, Arbitro Federale, nonché appartenente al Comitato Handicap & Course Rating della FIG ed alla Commissione Nazionale HCP.

 

Per iniziare a giocare, occorre recarsi presso uno dei tanti circoli di golf  presenti oggi in Italia oppure in un campo pratica, potete trovare l’indirizzo su questo sito  nella pagina denominata “I Campi“.

Presso i circoli o il campo pratica,  la segreteria  vi darà certamente tutte le informazioni necessarie, vi indirizzeranno sicuramente da uno dei maestri, riteniamo  indispensabile accertarsi di rivolgersi ad un professionista iscritto alla P.G.A.I. (Professional Golfers Association of Italy), egli saprà insegnarvi nel modo più efficace  la tecnica di questo sport  fin dai primi colpi.314-280x280

Il costo di un iscrizione ad un circolo di golf varia a seconda del prestigio e dei servizi offerti, per quelli più esclusivi in genere viene richiesta una quota “azionaria” da pagare solo nel momento in cui si diventa soci, negli anni successivi si pagherà solo la quota annuale, la maggior parte dei circoli non richiede tale esborso iniziale, ma solo la quota annuale, spesso di importo ridotto per il primo anno.

Le quote annuali possono variare dai 1.000 agli oltre 3.000 euro per i circoli, mentre per un campo pratica il costo varia generalmente dai 300 agli 800 euro.

Non dobbiamo dimenticare il costo della Tessera Federale attualmente pari ad euro 75 annuali.

Recentemente la F.I.G. ha introdotto la formula del “Tesseramento libero” rivolta soprattutto ai neofiti, tale sistema consente di ottenere la tessera senza necessariamente iscriversi ad un golf club, naturalmente dovremo pagare l’ingresso ogni volta che vorremo giocare su un campo o praticare in  un  driving range.

Vediamo ora i passaggi per ottenere l’handicap di gioco.

Ottenuta la Tessera Federale un giocatore neofita è classificato come NA (giocatore non abilitato).

Potrà avere accesso solo al campo pratica dove apprenderà le prime nozioni di gioco e di comportamento sul campo.cesto

Il passaggio successivo da NA (non abilitato) a GA (giocatore abilitato) avviene dopo che il Maestro o la Commissione Sportiva abbiano riconosciuto tale status.

Dopo aver frequentato un corso sulle regole ed aver superato il relativo esame; i corsi con relativo test sono tenuti da istruttori abilitati dalla FIG, potrà acquisire un handicap pari a 54 (novità introdotta dal 1^ gennaio 2016).

Il test si compone di 18 domande e si considera superato nel caso in cui si risponda esattamente ad almeno 15 di esse.

A questo punto, avendo acquisito l’Handicap, si può partecipare alla maggior parte delle gare e visitare altri circoli di golf, attenzione però, molti percorsi consentono l’accesso solo a determinate categorie di Handicap e questo può accadere anche per molte gare, consigliamo quindi ai neofiti di leggere con attenzione il regolamento e l’eventuale locandina.

Per comprendere il meccanismo con cui l’handicap varia, in base ai risultati di gara, consultate la sezione “Handicap”.